top of page

Toni fuori luogo, serve cambio di modi

“Toni completamente fuori luogo usati dall’ Assessorato che ha definito i MEDICI DI MEDICINA GENERALE dei “MARZIANI”, rei di non avere ancora idea di cosa la Regione con alcuni rappresentanti sindacali avessero discusso nel tavolo


Siamo stanchi di questi modi e dalla politica “degli annunci” che precedono una seria ed accurata pianificazione, con la rete dei professionisti. Questa mania di rincorsa politica a chi fa prima aggiunge criticità logistiche e organizzative di tutta la rete dei Medici di Famiglia che spesso ricevono con ritardo il dovuto informativo da parte delle Aziende Sanitarie, anch’esse travolte dall’ annuncite Regionale.


E’ intollerabile che professionisti e talvolta Aziende Sanitarie vengano a conoscenza dai social media senza preavviso, rispetto i provvedimenti che li riguardano nell’ambito della campagna vaccinale.


Evidente il distacco dalla realtà quotidiana degli studi che a seguito delle “sparate” social si vedono travolti di telefonate cui non sanno dare riscontro dati i ritardi organizzativi dovuti alla pianificazione delle singole aree territoriali.


Tutto questo va a discapito dell’assistenza ai nostri pazienti per l’assistenza ordinaria e per patologie croniche e prevenzione che sono parti di non minore importanza nel lavoro della medicina di famiglia.


Ribadiamo la necessità di un cambio di passo organizzativo, serve una continenza mediatica che veda le pubbliche comunicazioni solo susseguenti ad un’accurata organizzazione che dia il tempo alle Aziende e ai Medici di poter rispondere ai cittadini con le dovute informazioni.


Molti Medici di Medicina Generale hanno capito che è ora di cambiare passo, anche sindacale

412 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Opmerkingen


bottom of page