TAMPONI COVID NEGLI STUDI DEI MEDICI DI FAMIGLIA IRRESPONSABILE TEOREMA

COMUNICATO STAMPA


Roma 12 Ottobre 2020-Lo Snami boccia il teorema schizofrenico che i tamponi Covid possano essere effettuati nei loro studi, per diminuire l’entità delle code.Un teorema>dice Angelo Testa,presidente nazionale dello Snami <prevede una ipotesi,una tesi ed una dimostrazione.

Nello specifico l’ipotesi sarebbe che i Medici di Famiglia rappresentino una possibile soluzione per la velocizzazione degli screening, effettuando i tamponi Covid nei loro studi. Secondo noi la tesi è irraggiungibile in quanto è totalmente infondata l’ipotesi, ed a maggior ragione impossibile la dimostrazione,cioè le implicazioni logiche che possano

assicurare che le ipotesi implichino la tesi.


In parole povere il teorema è morto prima di nascere.


Il sequenziale accesso negli studi dei Medici di Famiglia, con unico percorso, dei pazienti spesso anziani,fragili e con pluripatologie e pazienti,anche post sanificazione, che devono effettuare un tampone, quindi ad alto rischio di infezione, sarebbe deleterio.Immaginiamo dopo un caso positivo il condominio in agitazione,la sanificazione delle scale , dell’ascensore e degli studi medici.


Per non parlare poi dei Medici di famiglia che si ammaleranno ,quelli che moriranno e dei pensionamenti anticipati da parte di chi non potrà più tollerare una pressione che sta diventando un crescente ed esponenziale carico non più sopportabile.Quando finirà lo schizofrenico percorso ed i conseguenti danni di chi va a garantire alla politica per gli altri, senza sapere se sono d’accordo ? I sierologici li faranno i Medici di Famiglia,per i tamponi i Medici di Famiglia sono prontissimi ,lo stesso per.....,altrettanto per.... .C’è una nuova incombenza ? I medici di M.G. sono pronti.. .in un contesto di sabbie mobili di assensi acritici e incondizionati di chi evidentemente non conosce il mondo della Medicina Generale.In situazioni particolari,(circa il 5%), in cui i Medici hanno a disposizione dei locali dedicati ,anche forniti dell’azienda, dei percorsi separati, personale addestrato ed una logistica adeguata per evitare i contagi ed essere in grado di agire in massima sicurezza, dovranno essere i tavoli sindacali istituzionali, opportunamente convocati, e non bypassati, che,attraverso protocolli condivisi, prenderanno in considerazione la possibilità concreta di poter fornire una prestazione professionale che deve comunque essere su base volontaria e correttamente remunerata in libera professione.Il nostro è un sindacato liberista >conclude Angelo Testa<e sui tamponi covid che ci vorrebbero imporre, millantando una disponibilità di massa che riteniamo posticcia, proporremo un sondaggio nazionale.Nulla dovrà essere calato dall’alto ma dovranno essere i Medici, diretti interessati, sulla propria

pelle, a decidere se sono daccordo opppure no.>

Ufficio Stampa Nazionale

______________________________________________________________________

S.N.A.M.I Sindacato Nazionale Autonomo Medici Italiani

Viale Parioli 40 00197- ROMA Tel.06/45.42.26.16 Fax 06/96.03.89.81

Sito Web www.snami.org – mail snami@snami.org- pec nami@pec.snami.org



107 visualizzazioni0 commenti

SNAMI

Iscriviti e chiedi chiarimenti 

  • Facebook - White Circle
  • LinkedIn - Bianco Circle
  • Twitter - White Circle
  • YouTube

Email: info@snami.bologna.it

Pec:    Bologna@pec.snami.org 

Tel:     +39.3471145818

OLTRE 30 ANNI DI TUTELA PROFESSIONALE PER I MEDICI

2019 - SNAMI Bologna  - Leggi la Privacy Policy

Assistenza Primaria |  Continuità Assistenziale | Emergenza Sanitaria Territoriale | Medicina dei Servizi, Carceraria e ATP | Libera Professione | Esperienza (Medici Pensionati) | Medici Dipendenti SSN | Medici Dipendenti Privati