top of page

Sospese le relazioni sindacali con la Regione fino a revoca di ennesimo interpretativo unilaterale

In data odierna le Aziende USL della Regione e le OO.SS. hanno ricevuto dalla Regione Emilia Romagna l'ennesimo comunicato con annesse "linee guida di interpretazione" dell' Accordo Regionale appena sottoscritto relativamente all'emergenza territoriale.


Le O.S. maggioritarie hanno comunicato alla Regione che non è tollerabile un atteggiamento di questo genere, posto che gli interpretativi dei contratti sono dei contraenti degli stessi e non di una parte solamente, e per le linee di omogenea applicazione esistono tavoli specifici che sono stati ignorati.


Per tale motivo FIMMG e SNAMI hanno sospeso le relazioni sindacali con la Regione Emilia-Romagna fino a revoca di tali note unilaterali che minano la correttezza delle relazioni sindacali, divulgando interpretativi lontani da quanto pattuito, in particolare in ordine a piu' temi tra cui solo a titolo esemplificativo :

  • Dipendenza dei medici 118 dai PS piuttosto che dalle Centrali Operative come il DPR prevede

  • Doppie funzioni contemporanee di medico di 118 e di medico di PS, che non erano mai formalizzate prima e che ora sono espressamente vietate, riconducendo le collaborazioni a quanto previsto nell'ambito dell'articolo 65 comma 2 lettera a ACN, e non oltre.

Le OO.SS. hanno rappresentato che ritengono prive di alcuna validità ed efficacia le note divulgate dalla Regione Emilia Romagna



524 visualizzazioni0 commenti
bottom of page