top of page

Snami scrive all’ Assessore per la Rete SOLE in blocco continuo

Bologna, 22 Maggio 2024


Raffaele Donini

'Assessore alla Salute

Regione Emilia-Romagna


Luca Baldino

Direttore Generale

Cura della Persona Salute e Welfare

Regione Emilia-Romagna


OGGETTO: Reiterato blocco della rete Sole e gravi disservizi per la continuità dei servizi di Assistenza Primaria.



Gentilissimi,

Con la presente, nonostante oramai sia oltre un anno che periodicamente i problemi si ripresentano, desideriamo portare alla vostra attenzione i recenti ripetuti episodi di blocco della Rete Sole avvenuti nelle date 20/05/24 e 21/05/24, che a tutt'oggi non sono stati completamente ripristinati. Questi eventi, negli ultimi mesi, si stanno presentando con una frequenza allarmante, generando importanti disservizi per mezze giornate o addirittura giornate intere minando la continuità del lavoro dei medici di medicina generale.

A farne le spese non è solo l'Assistenza Primaria a ciclo di scelta. Anche i Medici a quota oraria della Continuità Assistenziale che utilizzano Cartella Sole, si trovano in questi casi nell'impossibilità di utilizzare in toto il sistema informatico, senza contare, in aggiunta a questi episodi riferiti, che spesso eventuali interventi di sospensione e manutenzione da parte di Sole avvengono proprio nelle ore serali e nei weekend quando la Continuità Assistenziale è in piena attività.

Alla luce di quanto riportato e sottolineando quanto l'aumento degli episodi di tale blackout siano in preoccupante aumento, si richiede che si provveda in maniera celere ed efficace affinché questi blocchi del sistema cessino di avvenire. Si rende anche altrettanto necessario che venga fornita un'assistenza immediata e qualificata. Il fatto che chiamando l'assistenza si venga in automatico indirizzati ad una voce preregistrata che riporti la presenza di un'anomalia di servizio globale per la quale "si sta lavorando" non è piu’ accettabile dopo tutto questo tempo.

Si richiede di disattivare o ridurre parte delle richieste che i nostri applicativi devono fare continuamente ai server regionali, prevedendone il bypass come in altre regioni, laddove evidentemente i sistemi in uno in questa presentano evidenti insufficienze.

Si ricorda che i Medici di Assistenza primaria svolgono un pubblico servizio e che in queste situazioni esso viene indiscutibilmente rallentato ed in alcuni casi addirittura interrotto.

Sarebbe inoltre opportuno che ai medici venisse riconosciuta la notevole mole di lavoro aggiunta che queste condizioni comportano per sopperire alle carenze di detto sistema, non solo per l'impossibilità di accedere a schede e documentazioni dei pazienti, ma anche, banalmente, per la necessità di dover ricettare a mano ogni singola richiesta nella sommersione di codici e codicilli impossibili da ricordare a mente.

In attesa di un vostro celere riscontro, porgiamo cordiali saluti.


Il Presidente Regionale

Dr. Roberto PIERALLI

141 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

コメント


bottom of page