top of page

RIFLESSIONI DI UN MEDICO DI FAMIGLIA sul PNRR

Il fiume di denaro elargito dal PNRR che poi dovremo restituire, in che misura non lo so, assomiglia a quello che ha riempito la Cassa del Mezzogiorno costruendo le famose

cattedrali nel deserto”.



Ci stiamo ancora leccando le ferite.


E poi io diffido sempre da chi dice di voler offrire del denaro perché sotto sotto la fregatura c’è sempre.Intanto in Emilia Romagna alcune centinaia di migliaia di cittadini sono senza medico di famiglia.


Cosa interessa loro avere le Case della Comunità senza medico?


Troppo spesso i medici sono trattati come paria che devono accettare tutto ciò che gli viene proposto senza alcuna possibilità di modificare lo status quo.

Ma chi lavora tutti i giorni a contatto con i malati?I burocrati-politici-economisti o i medici?


La differenza è che loro comandano e noi subiamo sulla nostra pelle le conseguenze scellerate dei loro comportamenti viziati da evidenti interessi lobbistici e corporativistici.


Il popolo inerme sarà la vittima sacrificale di tutto questo malgoverno.


Io non ci sto


Guido Venturini

Vice Presidente Regionale

SNAMI Emilia-Romagna

437 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page