top of page

19 Maggio FESTA DEL MEDICO DI FAMIGLIA NON C’E’ NULLA DA FESTEGGIARE !

Angelo Testa < Burocrazia inutile ed asfissiante >

Domenico Salvago < Medici sottopagati >

Gianfranco Breccia < Di fatto ci stanno segando >



ROMA 19 Maggio 2022-Oggi in tutto il mondo è il Family Doctor Day che Wonca, l’organizzazione mondiale dei medici di famiglia, ha indetto ed in Italia la manifestazione ha ottenuto il patrocinio del Ministero della Salute.


Sulla crisi e immense difficoltà che sta attraversando la Sanità Italiana interviene il Sindacato Autonomo che stigmatizza ancora una volta la scarsa attenzione a quella che dovrebbe essere la sanità pubblica universalistica. ”Non vedo come si possa festeggiare-dice Angelo Testa, presidente nazionale Snami,- una medicina territoriale che hanno sistemato in ultima fila senza le adeguate risorse economiche, riducendo i Medici di Medicina Generale a dei burocrati con le mezze maniche nere, schiacciati da incombenze inutili ed asfissianti non mediche e mettendo al palo il comparto di un sistema sanitario che ormai è ai margini dell’Europa”


“L’agenda della ripresa che il nostro sindacato propone”-aggiunge Domenico Salvago,vice presidente nazionale Snami,-vede come priorità quella di aumentare il compenso professionale ai Medici anche per rendere desiderabile e più attrattiva per i giovani la professione sanitaria e aumentare gli organici evitando che i Medici scappino dalla loro missione cogliendo la prima finestra pensionistica ”.


“300 milioni di visite mediche in studio e 43 milioni di visite domiciliari. Più di 410 milioni di accessi agli studi per rinnovo ricette, certificazioni e pratiche burocratiche e 350 milioni di contatti telefonici diretti con il medico. Sono i numeri, per difetto, che danno la dimensione del lavoro dei circa 45.000 medici di famiglia e dei 7.500 pediatri di base- puntualizza Gianfranco Breccia, segretario nazionale Snami.


Chi ha performances migliori delle nostre ? Cosa dovremmo festeggiare ,il fatto che nella sostanza ci stanno segando ?“ “Aprite subito un serio tavolo di confronto-conclude Angelo Testa rivolgendosi alla politica-evitando soluzioni fantasiose estratte dal cilindro e prendendo atto che ogni giorno che passa la possibilità concreta a porre rimedio a questa calamità è sempre meno probabile.Al momento la festa è, obtorto collo, rimandata a tempi migliori !”


Ufficio Stampa Nazionale




138 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page